Scopriamo insieme bufale e verità sull'acqua alcalina ionizzata

Acqua Alcalina Ionizzata e Sindrome Premestruale

“Nel suo periodo fertile la donna “parcheggia” gli acidi nel sangue, nella linfa e nella placenta, e il livello di acidità sale fino giorno per giorno fino alle mestruazioni.

Sindrome premestruale: l'acqua alcalina ionizzata può dare beneficio

Sindrome premestruale: l’acqua alcalina ionizzata può dare beneficio.

L’alto livello di acidi nei giorni immediatamente prima delle mestruazioni provoca depressione, irritabilità, edemi (un mezzo per diluire gli acidi) e altri disturbi che oggi conosciamo come sindrome premestruale.

Una volta espulsi gli acidi, spariscono anche i sintomi della sindrome premestruale.

E’ stato osservato che sia la durata delle mestruazioni sia i disturbi si riducono notevolmente se il regime di vita del mese precedente ha permesso una riduzione degli acidi.

A conferma del fatto che la sindrome premestruale sia dovuta ad un eccesso di acidi, citiamo il fatto che le donne sane di popoli primitivi perdono soltanto poche gocce di sangue e tuttavia sono estremamente fertili.

Per combattere efficacemente la sindrome premestruale quindi si consiglia di eliminare il più possibile le scorie acide presenti nel nostro organismo, e di alcalinizzare.”

 

E’ stato dimostrato che l’acqua alcalina ionizzata aiuta a ristabilire l’equilibrio acido-basico dell’organismo.
Quindi aiuta ad eliminare le scorie acide in eccesso.
Per questo motivo può essere di grande aiuto nei casi di sindrome premestruale.





Top