Scopriamo insieme bufale e verità sull'acqua alcalina ionizzata

Acqua Alcalina Ionizzata e Diabete

“L’acqua alcalina ionizzata, somministrando calcio in forma ionizzata ed aiutando ad impedire l’accumulo di proteine, insieme ad un dieta adeguata, può essere utile per prevenire e migliorare il diabete.” Studi scientifici dimostrano l’efficacia dell’acqua alcalina ionizzata per il diabete.

Diabete: Acqua Alcalina Ionizzata può aiutare dando benefici.

Diabete: Acqua Alcalina Ionizzata può aiutare dando benefici.

Uno studio scientifico ha dimostrato che l’acqua ionizzata alcalina inibisce la crescita dei livelli di glucosio nel sangue e la perossidazione lipidica nel diabete mellito (che causa l’invecchiamento precoce delle cellule e l’insorgere di varie patologie più o meno gravi come: cancro, sclerosi multipla, diabete, artrite reumatoide, enfisema, cataratta, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer, ecc.).

Per saperne di più leggi il testo integrale dello studio (in inglese): Effect of Alkaline Ionized Water on Spontaneously diabetic GK-rats fed Sucrose.

Un altro studio scientifico ha dimostrato che l’acqua alcalina ionizzata riduce la concentrazione di glucosio, aumenta i livelli di insulina nel sangue, migliora la tolleranza al glucosio e preserva le cellule pancreatiche preposte alle secrezioni d’insulina.

Per saperne di più leggi il testo integrale dello studio (in inglese): Anti-diabetic effect of Alkaline-Reduced Water on OLETF Rats.

I benefici dell’acqua alcalina ionizzata sul diabete

Il Dott. Batmanghelidj ha scoperto che l’insorgenza del diabete di tipo 2 è strettamente legata a una scarsa idratazione del cervello, il quale durante i periodi di disidratazione ricava energia dal glucosio anzichè dell’acqua.

Per conservare una normale funzionalità, il cervello richiama quantità sempre maggiori di glucosio, innalzando in maniera significativa il tenore di zucchero nel sangue.

Livelli glicemici elevati costringono l’organismo a produrre sempre più insulina, ma quando questa non riesce a far fronte alla glicemia, si manifesta il diabete.

Tratto da  I benefici dell’acqua alcalina del Dott. Ben Johnson

Relazione tra diabete e acidosi

Diabete: Acqua Alcalina Ionizzata può aiutare dando benefici.

Diabete: Acqua Alcalina Ionizzata può aiutare dando benefici.

“Il dott. Keijiro Kuwabara, giapponese, ha trattato pazienti diabetici utilizzando acqua alcalina e ottenendo risultati validi.

Egli testimoniò che dando acqua alcalina ad un paziente con diabete mellito, il livello dello zucchero scese da 300 mg/dl a un livello non classificabile.

Il pancreas produce il succo pancreatico, uno dei fluidi con il ph più elevato nel corpo, con un valore di 8,8.

Una carenza di ioni di calcio nel corpo è causa di uno squilibrio nella produzione e nella presenza di insulina nel sangue.

Ciò porta ad una condizione acida del sangue.

I vasi sanguigni otturati a causa dell’eccesso di proteine accumulate impediscono a loro volta di funzionare adeguatamente.

L’acqua alcalina, somministrando calcio in forma ionizzata ed aiutando ad impedire l’accumulo di proteine, può essere utile per prevenire e migliorare il diabete.

Tratto da Invertire l’invecchiamento di Sang Whang

Il microbiologo Robert Young  ha dichiarato:

Anziché focalizzarci sul tessuto o sull’organo, ci concentriamo sul fluido che circonda le cellule che compongono gli organi: la cellula e l’organo sono in salute quanto lo sono i liquidi che li circondano.

Questo è ciò che chiamiamo la “metafora della boccia del pesce”.

Consiglio assolutamente ai diabetici di continuare con la loro cura abituale, ma di monitorare attentamente i loro valori di glucosio quotidianamente, perché seguendo una dieta alcalinizzante essi possono ridurre i loro medicinali fino al 50% in un tempo molto breve.

Negli studi che abbiamo condotto, l’83% dei pazienti con diabete di tipo 1 ha eliminato completamente le iniezioni di insulina seguendo questa dieta alcalinizzante; il 96% dei pazienti con diabete di tipo 2 ha eliminato completamente le iniezioni di insulina.

Abbiamo lavorato su un caso di diabete in un bambino di 18 mesi con questa dieta, ed è completamente guarito dal diabete in poche settimane.

Anche le donne che contraggono il diabete in gravidanza possono seguire questa dieta e averne dei benefici, perché quello che si ottiene è semplicemente un bilanciamento del pH dei liquidi organici, ridurre l’acidità che provoca il rilascio del glucosio nel sangue.

Se alcalinizziamo il nostro corpo, possiamo godere di una salute migliore

Il Dott. Robert Young afferma inoltre che è fondamentale seguire anche una dieta alcalinizzante, ricca di verdura e frutta. A questo proposito, uno dei cibi migliori che possiamo mangiare, sia che siamo diabetici o no, è l’avocado.

Esso consiste per l’80% di grassi a catena lunga polinsaturi, che aiutano a neutralizzare gli acidi prodotti dal nostro metabolismo. Dal momento che esso tende ad abbassare gli zuccheri, abbiamo anche un’alta concentrazione di potassio, che ci aiuta ad alcalinizzare il nostro corpo.

Nella stessa intervista il Dott Robert Young ha inoltre dichiarato:

“Il mio consiglio è di bere sempre acqua alcalina, e di seguire una dieta alcalinizzante (i.e. vegetariana o meglio vegana).”

L’importanza di una corretta alimentazione

L’elevato peso corporeo è un grosso fattore di rischio per l’insorgenza di diabete mellito di tipo II, insieme al consumo di cibi animali, zuccheri semplici, cereali raffinati, grassi saturi ed alimenti poveri di fibre (i cibi animali ne sono privi).

Nell’Adventist Health Study (AHS), il rischio di sviluppare diabete II nei non vegetariani è risultato essere quasi doppio rispetto ai vegetariani (Fraser 1999).

La dieta vegetariana aumenta la sensibilità periferica all’insulina (Hung 2006); quella vegana (a basso contenuto di grassi) migliora anche il controllo glicemico, riduce i livelli ematici di LDL, la circonferenza vita, il peso corporeo ed è più efficace e meglio accettata rispetto a quella onnivora proposta dall’American Diabetes Association (Barnard 2006).

Fonte: SSNV, Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana

N.B. Quando un paziente diabetico inizia a bere acqua alcalina e a seguire una dieta alcalinizzantenon deve assolutamente smettere di prendere i farmaci per il diabete, ma stare sotto stretto controllo medico e all’occorrenza ridurli progressivamente controllando i propri valori di glicemia, in accordo col medico curante.

E’ stato dimostrato che l’acqua alcalina ionizzata aiuta a ristabilire l’equilibrio acido-basico dell’organismo.
Quindi aiuta ad eliminare le scorie acide in eccesso.
Per questo motivo può essere di grande aiuto nei casi di diabete.

ionizzatori-acqua-alcalina-meglio-in-salute


Per chi cerca uno ionizzatore d'acqua alcalina di massima qualità, consiglio di rivolgersi a Meglio in Salute, azienda italiana che conosco bene, della quale ho massima stima e fiducia.

ionizzatori-acqua-alcalina-meglio-in-salute

L'unica acqua alcalina ionizzata che è stata oggetto di studi medico-scientifici pubblicati da riviste del settore accreditate è l'acqua alcalina prodotta con uno ionizzatore d'acqua tramite meccanismo di elettrolisi, con elettrodi in titanio e platino.

Per approfondire i benefici dell'acqua alcalina ionizzata prodotta da uno ionizzatore d'acqua di qualità:
Leggi tutti i benefici dell'acqua alcalina ionizzata.
Top